Mangiare sano significa prestare attenzione ai messaggi

Mangiare sano significa prestare attenzione ai messaggi

Mag 19 • News • 1308 Views • Nessun commento su Mangiare sano significa prestare attenzione ai messaggi

Il 9 aprile 2014, nella seconda giornata degli Stati generali della salute, è stato trattato il tema della prevenzione sotto diversi aspetti. Gli esperti chiamati ad esprimere un’opinione sui problemi di salute derivanti dalla scelta del cibo hanno mostrato come in realtà ci sia ben più che un semplice problema di peso, venendosi a configurare il rischio di diabete, di ipertensione, di malattie cardiovascolari. Ma nella sovrabbondanza di informazioni forniteci dai mass media oggi, qual è la verità da conoscere per orientarsi in una decisione che concerne la nostra stessa esistenza?

tv spazzaturaTV spazzatura

Insieme a rappresentanti della stampa, delle istituzioni ed esperti nutrizionisti e sportivi, oltre al Ministro della Salute, il dibattito si è sviluppato intorno alla necessità di non fidarsi ciecamente degli show televisivi basati sulla presenza di chef affermati, non accompagnati dalla presenza di uno specialista in Scienze dell’alimentazione, perché soggetti ad influenzare negativamente il grande pubblico, senza renderlo invece edotto sulla correttezza delle scelte alimentari. Alcuni programmi famosi, infatti, presentano ricette che sono una vera minaccia per la salute.

fruttaLa frutta può aspettare

Una proposta che purtroppo per ragioni economiche non è andata a buon fine è stata quella di aumentare la percentuale di frutta presente nei prodotti confezionati dal 12% al 20%; i costi sarebbero lievitati inevitabilmente e molte aziende italiane non avrebbero più avuto un mercato cui vendere le proprie bevande.

alcolici_minorenniAlcoolici e minorenni, pochi controlli

La grande distribuzione è stata accusata di qualcosa di molto grave: che non ci sia controllo sugli alcolici venduti ai minorenni, benchè alle casse dei supermercati per legge dovrebbe essere scritto che è necessario un documento che attesti la maggiore età del cliente; sempre più adolescenti fanno a gara a chi riesce a ridursi peggio con l’abuso di alcool e postano le loro bravate sui social network.

A cura di Valentina Figura

© Sani per Scelta


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi