Biscotti alle mandorle

Biscotti alle mandorle

Mag 11 • Dolci • 1118 Views • Nessun commento su Biscotti alle mandorle

Questi dolci sono tipici della tradizione siciliana, sono buonissimi e realizzabili con semplici e davvero pochissimi ingredienti. Certo non sono ideali per una dieta povera di zuccheri, ma per questi dolcetti vale, almeno una volta, la pena di trasgredire. Sono composti per lo più da mandorle, un superfood ricco di grassi buoni, vitamine, insieme a numerosi sali minerali. Elevato è poi l’apporto proteico che rende la mandorla un alimento digeribile e molto energetico.
A causa del loro elevato apporto calorico (quasi 600 calorie per 100 grammi), le mandorle devono essere consumate con una certa moderazione (non più di 10-15 al giorno).

Cosa serveCOSA SERVE 

250 gr di Mandorle spellate
150 gr di Zucchero a velo
2 Albumi
1 Fialetta di Aroma alle mandorle
1 cucchiaino di Lievito per dolci
Altro zucchero a velo
Per decorare: Mandorle, Pinoli e Frutta candita a piacere.

Come si preparaCOME SI PREPARA 

Tritare le mandorle mettendole un po’ per volta nel mixer fino ad ottenere la quantità consigliata; mettere il trito ottenuto in una ciotola e aggiungere lo zucchero, il lievito e l’aroma. Montare gli albumi a neve e incorporarli delicatamente alle mandorle tritate e allo zucchero. Impastare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo e anche un po’ appiccicoso. Lasciare un po’ riposare. Iniziare a formare con le mani delle palline del diametro di circa 3 cm (se si preferisce usare il sacco a posh e formare i biscotti direttamente sulla teglia foderata). Mettere un po’ di zucchero a velo in un piatto piano e passare come se le si stesse impanando le palline, fino a ricoprirle interamente. A piacere decorare ogni pallina, mettendo per esempio una mandorla al centro del dolcetto, premendo un pochino per farla ben aderire. Foderare di carta forno una placca e adagiarvi sopra le palline ottenute. Infornare a 160° per 10/15 minuti. Mi raccomando non superare il tempo consigliato, altrimenti i biscotti diventeranno duri. Lasciare affreddare e servire insieme a un caffè o a una tisana. Ottimi soprattutto a colazione.
A cura di Monica Demonte
© Sani per Scelta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi